L’INFINITA OMBRA DEL VERO

Il paracetamolo fa fare strani sogni. Bloccato qui nel mio confino muschioso e profumato di Pumilene Vapo, dormo in orari strani e faccio sogni di questo tipo.
1. A una rimpatriata di compagni di classe una compagna simile a Rihanna (mai avuta, ovviamente) mi cosparge di sciroppo d’acero e mi succhia le dita delle mani (poi è suonata la sveglia, maledizione)
2. Devo telefonare e non trovo cabine telefoniche. Quando la trovo non ho soldi. Quando trovo uno spicciolo e lo infilo la cabina esplode (molto Wile E. Coyote)
3. Prendo distrattamente un bus che mi dovrebbe portare a casa e invece finisce su scogliere altissime e tornanti che scendono verso un mare in tempesta. Una vecchina mi guarda e mi dice "E’ il mar ligure, non ha mai visto il mar ligure?" – "Ma io dovevo scendere in via Nizza!".
4. Mio padre in piedi dietro di me mi critica la scelta della cravatta con cui vestire le sue spoglie mortali. Ne vorrebbe una più sgargiante. Ce l’ha in mano lui, ma dato che è incorporeo lo è anche la cravatta, che non riesco ad afferrare. Lui si diverte molto ai miei tentativi.
5. La cabina telefonica atterra schiantandosi, resta solo il telefono intatto che squilla ed è la mia nazi-dottoressa che mi dice "Per adesso passi, ma che sia l’ultima volta che cominici l’anno in mutua!". Poi vengo risucchiato nella cornetta e mi risveglio sulla Nebuchadnezzar.
E ora, psicologi in erba, divertitevi… Io vado a mangiare.

Tag: ,

Comments Closed

9 risposte a “L’INFINITA OMBRA DEL VERO”

  1. Solitamente avrei liquidato il tuo post con la mia teoria del 50% izzico, ovvero: prendi ciò che dice Pietro, scremalo del 50% ed otterrai la verità (nel nostro caso, ciò che hai realmente sognato). Ma poi capita di vedere film come Finding Neverland (http://www.imdb.com/title/tt0308644/) ed allora divento di più aperte vedute. Tu sei Depp (con giro vita adeguato si intende) e i tuoi sogni XL diventano mondi possibili.

  2. credici pure i sogni son tutti veri!

    Tra l’altro Neverland l’ho visto anche io – e non lo avevo mai visto – cazzo, ma quanto devono far piangere sti film merdosi?!? Ora puoi guardare con tranquillità anche un ponte x terabithia, allora :-)

  3. Abitavo a Torino in una traversa di via Nizza, via Canova…E andavo al liceo in un’altra traversa, via Rosmini. E oggi sul Mar Ligure nevica. Significa qualcosa? ;-*

  4. Ma il Rosmini non lo avevano chiuso da anni? O mi confondo con qualche altro liceo, tipo il Giusti? Mah.

I commenti sono chiusi.