DAMMI SOLO UN MINUTO

Un post in un minuto? Eccolo. Lezione allo IED andata bene, salvo la mia totale attitudine da decerebrato nei confronti di quelle cose da sala docenti tipo prendi il registro, firma il registro, restituisci la chiave, fai l’appello, segna gli assenti, etc. Poi le parole vengono da sé e fortunatamente le domande degli studenti anche. Per il resto nebbia con sottofondo musicale sanremese, velocissimi passaggi casa-lavoro in cui ci incrociamo io e la Stefi, slide da preparare, articoli da terminare, poca voglia di fare alcunché. Oggi un po’ di relax con meditazione respirazione yoga però poi a pranzo si spacca il solito dente (è il 26 febbraio, perciò nel giro di una decina di giorni mi aspettavo che si spaccasse un dente, succede ogni anno). Il mio blog è finito in una tesi di laurea, mi ha telefonato una signora da New York chiedendo notizie del suo padre biologico di cui sa solo il nome e che lavorava nel torinese e… niente, ora basta che il minuto è scaduto e devo andare dal dentista.

Comments Closed

2 risposte a “DAMMI SOLO UN MINUTO”

  1. In tal caso, caro, trovo ancora più idiota soffermarsi a commentarle. Nel caso invece tu sia uno dei pregiatissimi studenti di Suz, benvenuto in questo ambiente! Mannaggia, fossero tutti educati come te i commentatori… :-)

I commenti sono chiusi.