THE END IS NIGH

Ciao a tutti.
A quanto pare questo potrebbe essere l’ultimo post di questo blog, così come lo conosciamo. Il simpatico servizio di hosting dal quale mi servo (webhostingbuzz.com) ha deciso – da tre mesi a questa parte – di avviare una crociata contro casaizzo.com, reo di creare grossa crisi nel server per cause non ben definite (e comunque per me praticamente incomprensibili). Sempre a quanto pare, perché mi limito a riportare quanto mi dicono gli insonni guardiani del servizio di assistenza, c’ho i “cron jobs” che impazziscono, c’è baruffa nel mio WordPress, ho i plugin che fanno i capricci, e una svariata serie di magagne tra cui non ultimo il fatto che “quando qualcuno legge un mio post la query va in loop e si autofagocita“. O qualcosa del genere. Insomma, roba da inferno dantesco.

In questi tre mesi in cui avete visto apparire il sito a sprazzi (tipo un giorno sì e otto no) io ho nell’ordine:

  • modificato il file .htaccess senza veramente sapere cosa stavo facendo
  • creato un file robots.txt senza realmente capirne il significato
  • disattivato una marea di plugin (ma a quanto pare non serve)
  • pasticciato il file wp-config.php disabilitando i cron jobs (un po’ come i blow jobs ma meno piacevoli)
  • pulito il database aprendo il misterioso PhpMyAdmin a rischio esplosione di tutto
  • inserito un plugin di cache la cui configurazione è più complessa di un pannello della NASA
  • ottimizzato l’ottimizzabile
  • incrociato l’incrociabile

Ora non so più che fare. Gli arcigni censori del servizio di hosting mi dicono che devo “disabilitare WordPress“. Ok, ma come posso verificare se i miei interventi hanno avuto buon fine se comunque devo disabilitare WordPress? Allora tanto vale che mi oscuriate il sito per sempre e la facciamo finita. Dato che poi, come è noto, è un sito che fa più accessi di Wikipedia e YouTube messi insieme!

Comunque.
Mi potete aiutare in diversi modi: magari avete capito il mio problema per scienza infusa, o conoscete i polli di webhostingbuzz.com e sapete cosa devo fare esattamente per fermare le loro paranoie, oppure mi potete consigliare uno shared hosting economico e meno pistino.
Fate voi. Sempre se volete continuare a leggermi.
Altrimenti, come diceva quel tale, “Good morning, and in case I don’t see ya, good afternoon, good evening, and good night!”…

Comments Closed

2 risposte a “THE END IS NIGH”

  1. Lo han fatto anche con me. Poi disperato gli ho scritto…

    – Ho fatto tutte le correzioni del caso e ora il server non dovrebbe avere problemi, se li ha è un problema legato a voi e al vostro server, non a una semplice installazione di WP.

    – Ho pagato il servizio e voi dovete rispettare il contratto, se offrite un servizio di questo tipo, in cui non avete previsto le eventuali anomalie, allora ridatemi i soldi e vado da un altra parte…

    Risultato: Non mi hanno più detto nulla,

    ps Consiglio, parla via Chat con l’assistenza, di solito trovi qualche buon anima indiana che ti toglie dai guai.

I commenti sono chiusi.